Sei qui:
Home > Extraregione (Page 2)

Una bella sorpresa l”Alta Langa metodo classico” di Gancia

Nei giorni del Vinitaly abbiamo avuto l’occasione di assaggiare la nuova produzione “Alta Langa” di Gancia. Nel 1865 con Carlo Gancia iniziò la storia delle bollicine italiane. Per l’azienda di Canelli, infatti il “metodo classico” rappresenta la punta di diamante della produzione. “Alta Langa” utilizza esclusivamente Pinot Nero e/o Chardonnay,

Le performance tra una chef giapponese e un bartender

Foto di Andrea Moretti Nell’ultimo Postrivoro si sono avute le performance di una chef giapponese Fumiko Sakai, che ha fatto dell’Italia la sua “seconda casa” e Thomas Barker, un bartender che realizza cocktail com materie prime che sono musica per il palato. Fumiko Sakai Abbiamo incontrato al Postrivoro la chef Fumiko Sakai,

Firenze: Gucci Garden e Bottura

Durante Pitti Uomo è stato inaugurato "Gucci Garden"in un palazzo storico fiorentino, che risale al 1337 ed è situato fra la famosa Piazza della Signoria, sede della Galleria degli Uffizi, e la Piazza di S.Firenze. Il progetto riprende il concetto del museo convenzionale e lo reinventa come spazio  e vivente,

Alcune interessanti degustazioni a “Merano WineFestival”

Grande successo della 26^ edizione del "Merano Winefestival", che raggiunge le 10 mila presenze tra visitatori, produttori e giornalisti, con un incremento di interesse per bio&dynamica e Catwalk Champagne. L'organizzazione della manifestazione ha siglato un accordo con Fico per la scelta di 30 giovani produttori (nati dopo il 1980), poco

Urbino: fresco e piacevole al palato

Nelle dolci colline che circondano una delle città medievali più belle d'Italia "Urbino", Patrimonio dell'Umanità Unesco si trova la "Tenuta Santi Giacomo e Filippo" di proprietà della famiglia Bruscoli, proprietaria anche dell'Imab Group" che produce mobili. La gestione della Tenuta è seguita dalla figlia Marianna, laureata in Lingue, mentre il

Milano: “28 posti” una cucina contemporanea

Nella zona dei Navigli a Milano c'è un locale dove si realizza una cucina contemporanea, piena di profumi, colori e combinazioni non tradizionali, ma piene di sorprese piacevoli. Il ristorante si chiama "28 Posti" dello chef Marco Ambrosini. Qui, la cucina è d'autore, alla portata di tutti e con valori

Top