Sei qui:
Home > Primo piano > Lo chef specializzato nei lievitati per il “Gluten-Free”

Lo chef specializzato nei lievitati per il “Gluten-Free”

Rimini – Abbiamo fatto due chiacchiere con lo chef che da quattro anni collabora con “Napizz” per la realizzazione di una pizza senza glutine e piatti per celiaci. Lo chef si chiama Carlo Le Rose, classe 1987, uno degli chef più preparati del mondo “Gluten-free” di origine calabrese, dopo il diploma all’Alberghiero, ha lavorato in alberghi ed ha fatto un’anno in Scozia ed Inghilterra, lavorando in diversi locali, poi è rientrato in Italia ed, ha frequentato l’Accademia di “Gualtiero Marchesi” e l’Accademia italiana chef.

Dopo queste esperienze di studio ha svolto uno stage nello stellato “Guido” di Miramare a Rimini, poi collaborato col gruppo la “Bufala” nel realizzare pizze “Glunten free”. Dopo queste esperienze ha iniziato a fare l’insegnante per corsi senza glutine alla Cescot di Rimini, e corsi di pasta all’uovo al “Food Accademy” di Milano. Da diversi anni che si occupa di questo mondo, e scrive per diverse riviste a livello nazionale, presiede corsi ed i nuovi Show-cooking di cucina gluten free e fornisce consulenza su tutto il territorio italiano. La sua cucina si base sulla artigianalità, sull’utilizzo di materie sostenibile fino dove è possibile, e il connubio tra la terra del Sud la sua terra natia e quella della Romagna la sua seconda casa, posizionando sempre in primo piano materie prime fresche come la sua collaborazione con il gruppo “Napizz” con i suoi locali a Riccione, Rimini e Cesena. “Qui, cerco di utilizzare farine di grani di mulini italiani, pomodoro bio e Bufala di Campania, – sottolinea Carlo – facendo lievitare con lievito di birra o altro con lunghe lievitazione di 24 e 36 ore e da cinque mesi realizzano delle pizze con cornicione ripieno all’interno e la base è tradizionale”.

Tortellino

A “Napizz” si possono trovare anche suoi piatti realizzati come gli spaghetti con colatura di alici e pane, i paccheri con due pomodori gialli e semi secchi. Il suo obiettivo è quello di migliorare sempre di più prodotti gluten free come le farine utilizzate per realizzare le pizze senza glutine. Sottolinea Carlo, mi sono avvicinato al mondo gluten free perché molti chef scelgono di non entrare in questo mondo, per fare una cucina che si rivolge a quelle persone che hanno bisogno di mangiare cibo, senza proteine di latte, senza lattosio, senza uova e questo porta ad innovarsi e fare molta ricerca, bisogna essere aperti ai cambiamenti.  Carlo ha una passione per i lievitati, come la pizza, ma non solo, anche pane, focacce che dopo diverse prove iniziano a dargli soddisfazioni. Le sue sperimentazione seguono prove su farina di legumi, di grano saraceno, frutta fresca, semi, olio, miele ed altro, e come devono essere lavorati e conservati in modo diverso. Alcuni ingredienti che utilizza, farina di lino, asparagi di mare, spirulina, alghe, erbe e quando la natura non riesce, utilizza anche alcuni prodotti non naturali come “Xantana” (è un prezioso alleato di chi cucina senza glutine perché è di fatto uno degli ingredienti in grado di rendere collosa la farina proprio come fa il glutine di natura). 

Montanara

Uno chef sempre alla ricerca di nuove esperienze culinarie e artistiche, ha sempre voglia di crescere e di conoscere sempre meglio gli elementi per avere spunti ulteriori per migliorare sempre di più il suo modo di fare ed intendere la cucina moderna e per le persone che devono vivere con i “senza”.

Informazioni: https://www.facebook.com/carlolerosechefreelance/

 

Maurizio Ranucci
direttore responsabile
Top

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/mhd-01/www.gustandomagazine.it/htdocs/wp-content/plugins/accesspress-social-pro/inc/share/frontend/floating_sidebar.php on line 34