Sei qui:
Home > Nel bicchiere > Degustazioni tra i banchi al “Merano WineFestival”

Degustazioni tra i banchi al “Merano WineFestival”

Merano – Il 27^ Merano WineFestival ha segnato un più 8,5% in più di visitatori rispetto all’edizione precedente e con il ricordo di una carrellata di eventi e novità che hanno reso brillante e sempre più di qualità questa edizione 2018. Tra i banchi del Merano WineFestival abbiamo assaggiate delle curiosità del “Dio Bacco”, alcuni nomi famosi, alcuni di meno, ma con ottimi vini che rappresentato al meglio il loro territorio.

Gulfi (www.gulfi.it)

Dal mare lontano e dal terroir più autentica della punta meridionale della Sicilia nasce questo Nero d’Avola “Nerobufaletti”, firmato Gulfi. Si presenta con un rosso rubino terso e lucente, con profumi di sentori di ciliegia, mora matura e piacevole note di caffè e rabarbaro. Al palto è robusto, ben strutturato, con un tannino vellutato e con una piacevole morbidezza. Siamo vicino al mare e il Nero d’Avola di Gulfi; la raccolta delle uve si svolge nella seconda metà di settembre e, dopo la malolattica, il vini evolve in botti da 225 e 500 litri per 24 mesi, per poi rimanere a stabilizzarsi in bottiglia per altri due anni. Il vino si chiama “Nerosalone” di colore rosso rubino intenso e profondo, al palato è fresco, intenso con note profumate che potrebbero ricordare olive nere e salamoia.

Il Calepino (www.ilcalepino)

2009 “Frà Ambrogio” Brut vino spumante, uvaggio di 70 per cento Chardonnay e 30 per cento Pinot Nero e passa 40 mesi sui lieviti. Si presenta con un perlage fine e persistente, i profumi ricordano costa di pane, mile di acaia, fiori di campo, vaniglia e liveto. Al palato elegante e con una buona acidità.

Duca di Salaparuta (www.duca.it)

Dal 1824 che esiste l’azienda, abbiamo degustato “Bianca di Valguarnera” è prodotto da uve insolia. Questo nobile bianco siciliano fermenta in legno di quercia per sette mesi evolvendo a stretto contatto con i suoi lieviti; il lungo affinamento in bottiglia gli conferisce poi una distintiva raffinatezza. Il “Bianca di Valguarnera” si distingue per la sua grande armonia, si presenta un giallo dorato con riflessi  verdognoli, al naso è molto floreale, ricco di sensazioni di frutti mauri, al naso sono presenti noti di vaniglia. A palato ha una buona struttura ed è persistente, con un buon equilibrio tra i suoi elementi. 

2014 Lavico, un Nerello Mascalese Nero d’avola in purezza, con un passaggio in botte di circa 24 mesi. Si presenta fresco, equilibrato e complesso. Il colore è un rosso rubino intenso, dal profumo profondo, armonico, e dal sapore vivace ed elegante, di buona struttura, con note di piccoli frutti ed i tannini persistenti.

2011 Duca Enrico, di Nero d’avola in purezza. Si presenta con un colore rosso rubino con riflessi granata. Al naso è intenso e complesso, con sentori di frutti maturi e spezie. La bella sorpresa è al palato è rotondo, di buona struttura, grande personalità ed elevata persistenza. 

Masciarelli (www.masciarelli.it)

2016, Marina Cvetic Trebbiano D’Abruzzo in purezza. Giallo intenso, al naso si possono sentire note fruttate e leggermente speziate. I profumi sono intensi e una fragranza leggera. Al palato saporito, sapidità chiude con un finale di grande energia gustativa.

2014 Castello  di Semivicoli Trebbiano d’Abruzzo in purezza. Si presenta chiaro, dorato e brillante, Al naso è fruttato, con sentori floreali, speziato, si possono sentire pesca gialla, miele, vaniglia. Al palato è aromatico, intenso e pieno.

2015 San Martino Rosso Marina Cvetic, Montepulciano in purezza.  Di colore rosso purpureo esplode in bocca con grande morbidezza. Caldo e ben costruito, i suoi tannini risultano essere maturi e armonici. Al naso una intensa espressione di frutti rossi fra ciliegie e more e speziato. 

Col D’Orcia (www.coldorcia.it)

2013 Nastagio Brunelli di Montalcino, Sangiovese in purezza. Di colore rosso rubino, con riflessi granati. Il profumo è ampio, intenso, con evidenti note di frutti rossi maturi, spezie e vaniglia. Ottima struttura, con dei tannini maturi, persistenti e armonici. Retrogusto lungo, morbido e piacevolmente fruttato. 

Podere Forte (www.podereforte.it)

2015 Guardiavigna , uvaggio 40% Cabernet Franc, 44% Merlot e 11% Petit Verbot.  Di colore rosso carico con riflessi rubini. I profumi ricordano i piccoli frutti di bosco more, ribes, lampone. Si possono sentire note balsamiche, di noce moscata e chiodi di garofano. Al palato caldo, tannico ma equilibrato, con un buona acidità e con un finale lungo e minerale. 

Colonnara (www.colonnara.it)

2015 Tufico, verdicchio in purezza. Prodotto da uve di vendemmia tardiva. Dai 5 ai 6 mesi rimane sulle buccie. Alla vista si presenta di un bel giallo paglierino profondo e limpido. I profumi sono intensi e complessi che vanno dal floreale, alla frutta gialla matura al minerale. In bocca è caldo, euqilibrato e qui prevalgono le note minerali e nel complesso ha un equilibrio tra le sue caratteristiche.

2012 Ubaldo Rosi, un Verdicchio in purezza. 40 mesi sui lieviti. Paglierino brillante con un un perlage fine e persistente. Al naso, crosta di pane, fiori ed erbe di campo, con note più fruttate di mandorla ed ananas. Secco, con una bella struttura e fine, con un equilibrio tra freschezza e corpo. Grande sapidità e mineralità.

Abbazzia di Novacella

2017 Praepositus, Kerner in purezza. Al naso si esprime in modo deciso ed eleganti, con sentori floreali e fruttati, con note di acacia e di mela golden. Al palato è fresco, pieno, straordinariamente equilibrato e armonico.

2015 Praepositus Pinot Nero. Rubino gioioso. Al naso emergono profumi di petali di rose, di violetta appassiti, di lamponi, ciliegia. Al palato struttura solida ed un tannino morbido e signorile. 

Südtirol, Meran, Traubenfest, Suedtirol, Herbst 2013, Kasterlruther, Gruppe aus Kastelruth,

Concilio (www.concilio.it)

2013 600uno dosaggio zero, chadonnay. Un bella sorpresa, con un profumo complesso, elegante, con una fragrante di frutta e con note di lievito. IL sapore è fresco, cremoso e un buona persistenza.

2013 600uno, Chardonnay, ha un aspetto brillante, dal colore dorato chiaro, ed un perlage finissimo. Il profumo complesso ed elegante, fragrante di frutta con note di lievito. Il gusto è fresco, cremoso, di buona struttura, con spuma fine e briosa al palato. Ottima persistenza finale. 

Pedrotti (http://www.pedrottispumanti.it/)

Da 4 generazione che producono vino Abbiamo assaggiato:

S.A. Bouquet Brut Nature, Chardoonay. Lavorazione con Metodo classico Trentodoc, maturazione sui lieviti minimo 30-32 mesi. Colore brillante, un perlage molto fine e persistente. Profumo intenso e fine, fresco, floreale e fruttato. Al palato un equilibrata acidità, intenso e persistente.

2013 Brut Millesimato, un uvaggio 90% Charddonay e 10%Pinot nero. Di colore giallo-oro, con perlage fine e persistente, Aromatico, fruttato, floreale, dall’accattivante ricordo di mela Golden. Il sapore secco, erbaceo, minerale e fine è coronato da un perlage sottile e persistente. L’eleganza e la freschezza sono le caratteristiche che lo distinguono.

Cottanera (www.cottanera)

2016 Contrada Calderara Etna Bianco, caricante in purezza. Le viti di questa varietà, la cui età si aggira intorno ai 45 anni, crescono all’interno di un terreno tipicamente vulcanico, a circa 750 metri sul livello del mare, nei vigneti della contrada che dona il nome all’etichetta, Calderara. Giallo paglierino, i profumi esprimono sentori di melone bianco, pesca, geranio e ginestra. Al palato è fresco, di buona struttura e mineralità, equilibrato e armonico. Una interessante bevuta.

2015 Contrada Feudo di Mezzo Etna rosso, Nerello Mascalese. Si presenta con un colore rosso rubino. Al naso i profumi di frutti di bosco a bacca nera si alternano con aromi di spezie, fiori e alloro. Al palato un’ottimo corpo, energico e scattante al contempo, rotondo e pieno, con un tannino equilibrato e con impronta sapida. Persistenza. 

Il Borro (www.ilborrowines.com)

2015 il Borro, 50% Merlot, 35%Cabernet Sauvignon, 15% Syrah. Si presenta rosso violace. Al naso si possono sentire profumi di sottobosco e spezie subito, con note di cioccolato e di caffè completano il quadro olfattivo. In bocca è austero ed elegante, pieno ed asciutto con tannini morbidi. Persistenza infinita. 

2016 – Rosso rubino vivace con riflessi purpurei, i suoi profumi sono intensi con note di ciliegia con sentori  di speziatura tipica del ginger e del pepe bianco. Al palato freschezza, i tannini sono eleganti e lasciano la bocca pulita e in armonia. 

2012 – Colore rosso rubino, i profumi sono intensi di frutto di bosco, pepe, caffè torrefatto, vaniglia. Al palato fresco, asciutto, con una buona struttura, con tannini armonici, dal finale lungo e speziato.

2008 – Colore rosso rubino. Profumi di cacao, cannella, zucchero filato, al palato è  avvolgente, denso ma non troppo, vino con una eleganza e tannini equilibrati. 

Castello di Pomino ( www.frescobaldi.it)

2015 Leonia Brut Millesimato Pomino doc, un uvaggio Chardonnay 80% e 20% Pinot nero. Un interessante bolla ed è una nuova scoperta interessante: dal colore giallo paglierino. Perlage fine e persistente. Al naso si apre su gradevoli note floreali, che si fondono con profumi di lieviti e brioche. In secondo piano si possono sentire profumi di miele e albicocca essiccata. Al palato è caratterizzato da una acida ben calibrata, cremoso nella struttura e di ottima lunghezza.

2014 Leonia Brut Rosè Pomino doc, Pinot nero in purezza. Il colore è un rosa equilibrato, con un perlage finissimo e vivace. Al naso si possono sentire sentori fruttati di fragoline di bosco e di albicocca, che seguono su note di lieviti e brioche, e su accenni tostati. Al palto è fresco e persistente, fragrante, equilibrato e morbido, di ottima armonia il tutto. 

Villa Crespia (www.villacrespia.it)

2018 Numerozero Brut Nature, dosaggio zero Franciacorta doc, chardonnay in purezza. Colore cristallino. Il perlage si presenta fine e lungo. Al naso è elegante, con profumi di tostataura  di crosta di pane. Si possono anche sentire di fiori bianchi, e note fruttate di ananas e con sfumature agrumate. Piacevole e fragrante al palato, scorrevole e gradevolmente sapido.

2018 Brut Simbiotico Brut Franciacorta, Chardonnay. Il Simbiotico, fa 35 mesi sui lieviti, si presenta con un colore giallo paglierino. Profumi intensi e con sentori di frutta matura, fiori bianchi e brioche. In bocca risulta fresco e di corpo medio, con un buon finale sapido e fruttato.

Masari (www.masari.it)

2011 Montepulgo Veneto rosso igt, merlot in purezza. 5 anni in botte e successivamente in bottiglia. Il colore è rosso rubino intenso e profondo. Al naso sentori fresci di piccola frutta rossa matura e di pesca bianca con sentori di spezie e erbe aromatiche. al palato il prodotto si presenta con personalità con tannini avvolgenti ed equilibrati. 

Palmento Costanzo (www.palmentocostanzo.com)

2015 Mofete Etna Rosso, 80% Nerello Mascalese e 20%Nerello Cappuccio. 6 mesi in botte e 12 mesi in acciaio. Il vino si presenta di un colore rosso rubino di media intensità. I profumi ricordan gli aromi di frutta rossa fresca, tipo la ciliegia e il ribes, la mora, sentori speziati di pepe nero. Al palato è succoso, di buona corposità, fresco e caratterizzato da tannini decisi ma non aggressivi e una rotondità corposa.

2014 Nero di Si Etna Rosso, 80% Nerello Mascalese e 20% Nerello Cappuccio.  “4 mesi in botti grandi e 12 mesi in bottiglia. Di colore rosso  profondo e concentrato, con tonalità del rubino. Al naso si possono sentire profumi di frutta rossa e spezie dolci, con tocchi di menta e tabacco. Ottimo corpo, raffinato, con un sorso che scorre al palato liscio e sottile, il gusto è sapido e con tannini leggeri ma persistenti.

Maurizio Ranucci
direttore responsabile
Top

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/mhd-01/www.gustandomagazine.it/htdocs/wp-content/plugins/accesspress-social-pro/inc/share/frontend/floating_sidebar.php on line 34